Misteri dell'Anmer

Draghi maledetti

Vittoria, fama e potere. Si ma qui c’è bisogno di pecunia. Calza a pennello Ranzelm il leccaculo di corte che viene da noi qualche giorno dopo con una notizia molto importante: un grosso drago rosso ha attaccato le campagne. Quale miglior modo per aumentare la mia visibilità e nello stesso tempo trovare il modo di ripagare i miei debiti nei confronti di Revius e Memnoch? Un’altra idea mi frulla nella testa, vado alle piantagioni che avevo dato in permuta ed escono fuori cinquemila monete d’oro, la metà spettanti di diritto a Memnoch, le restanti date a Revius per ripagare in parte il debito. Tuttavia questo drago sembra veramente una leggenda: se ne parla da secoli, ergo è grosso, intelligente se è sopravvissuto fin’ora e soprattutto ricco, molto ricco. Per questo motivo decidiamo di investigare per scoprire un pò di cose riguardanti il drago e ne esce fuori da una divinazione che fumo e fuoco sono all’ingresso, ma che fiamme più ardenti ci aspettano più avanti. Lì per li mi vengono in mente dei particolari tipi di draghi impuri, draco di fumo e draco di fiamma. Ma è solo un flash, ci preoccupiamo di più di quello che è il drago in sè. Ha scaglie scintillanti ed è un bravo incantatore, a differenza dei draghi che abbiamo incontrato fin’ora. Memnoch non sembra d’accordo con l’idea di ucciderlo, perciò non riusciamo a fare preparazioni degne di nota, quindi non ci resta che andare a vedere la situazione, nel caso in cui le cose si mettano male un teletrasporto ci salverebbe il culo.

Arrivati alla tana esce fuori che avevo indovinato: dei drachi fanno da guardie dell’ingresso. Memnoch non ne vuole sapere di attaccare, perciò fa una scritta gigante sulla neve presentandosi e dicendo di voler cambiare monete di rame in monete d’oro. I draghi ci lanciano una pietra con sopra scritto “presentati in mutande col sacco d’oro davanti la tana” qui anche un imbecille capisce che questi non ne vogliono sapere di incontri pacifici, ma Memnoch è testardo, e va in mutande, dopo di che si lega sotto suggerimento dei draghi. Questi scendono e lui si scioglie le corde, dopo di che prova a parlargli, ma prima di capire cosa sta succedendo noi non vediamo più nulla. Una nube di fumo copre tutto. Decidiamo di andare a dare una mano al nostro compagno suicida e gli altri due draghi ci attaccano. Revius si arrabbia e li fredda velocemente. Devo ammettere che è diventato molto bravo, ora riesce a scaricare quasi tutto il suo potenziale nel giro di pochi secondi. Pericoloso, ma per troppo poco tempo. Una volta risolta la situazione bacchetto Memnoch per la sua esagerazione e ci allontaniamo un pò, nascondendoci nelle montagne. La notte il drago rosso viene a cercarci e urla ai quattro venti che gli abbiamo fatto un grosso affronto e che se continueremo ci farà fuori. Il giorno dopo andiamo avanti in tranquillità, trovandoci un cratere molto grosso che finisce nelle viscere della terra. Mandiamo avanti Memnoch… dopo un pò vediamo delle nebbie che fanno lampeggiare la luce rossa che si intravede sul fondo. E’ ora di agire, senza preoccuparmi troppo scendo giù a rotta di collo col mio cavallo fantasma e mi ritrovo assieme a Revius in una grotta semisferica con della lava e una passerella sulla quale ci sono un paio di strani essere simili a draghi con delle lance in mano. Lo scontro è relativamente semplice, e molto voltato alla nostra capacità di controllare l’ambiente di combattimento, infatti questi dopo un pò di tempo muoiono senza averci nemmeno sfiorato. A questo punto però succede il disastro: io vedo un grosso essere andare verso i miei compagni nascondendosi fra la stallattiti, una viverna veramente grande. Questa colpisce Revius che viene quasi ucciso per il colpo, tutti sappiamo che il veleno di viverna, soprattutto così grande può essere mortale. Perciò non mi resta altro da fare che gridare ai miei scheletri di scappare, sperando che mi sentano e poi teletrasportarci al tempio per salvare lo psion.

Revius è salvo, ma i miei amati giganti sono tutti morti. Il mio nuovo Flameskull, Ragnos, è l’unico che mi è rimasto, a parte Bae, la Wight, l’hamatula e i miei cavalli. Facendo due conti più di duemila monete d’oro se ne sono andate, oltre che ai miei giganti neo-risvegliati, che hanno conosciuto il mondo per solo una settimana.

Maledettissimi draghi, e maledettissimi viventi che sono deboli ai veleni. Se Revius non si fa sottoporre alla trasformazione in non morto giuro che gli infilo delle boccette di neutralizza veleno nel culo la prossima volta. Chiederò a lui un finanziamento per tirar su altri giganti e farò un rituale che mi dia essenza vitale per risvegliarli. Il drago e la sua viverna subiranno le peggiori sevizie dal sottoscritto se avranno la sfortuna di non morire immediatamente la prossima volta che li incontreremo.

View
Le strade si dividono, lavori sporchi e vittoria

Orgorh mi ha consegnato il suo diario. Leggendolo mi sono reso conto, anche se già sospettavo qualcosa, che mio fratello non si trovava più bene con noi come una volta. Siamo tutti cambiati in questi ultimi mesi, e il potere che ora scorre nelle nostre vene eclissa ormai il potere di Orgoth, che vuole viversi la sua vita lontano da noi. Con questo episodio inizia il diario di Ethrick Deadbringer.

Avevo appena resuscitato Orgoth per l’ennesima volta dopo che era stato ucciso da uno schifoso millepiedi gigantesco che appare Rayanizah. E’ qui per portare via Orgoth. Lei dice che quando lui sarà lontano da noi potrà diventare un pericolo, perciò ha in mente di mandarlo in un posto così lontano che noi non possiamo raggiungerlo, tuttavia mi ha assicurato che se lui volesse tornare sarebbe in grado di farlo. Vatti a fidare di una caotica tan’ari, ma altro non si può fare, ha ragione: mio fratello sa troppe cose, e se con noi non ci vuole più stare è giusto che si trovi in un luogo sicuro. Non so se lo rivedrò mai. Gli ho detto che ho scelto una strada anche perchè lui potesse continuare a procreare e che la progenie dei Deadbringer sia pulita da questa maledizione che ci grava addosso, perciò gli ho raccomandato di non farsi uccidere. Dopo una stretta di mano e uno sguardo contenente mille pensieri inespressi lui scompare assieme alla “capra” come la definisce spesso Anub’Arak.

Decidiamo quindi di proseguire, e dopo un pò di cadaveri di insetti troppo cresciuti giungiamo a un portale controllato da un diavolo. La sua struttura ossea sembra molto buona, sono molto interessato a renderlo un mio servitore, perciò cerchiamo di farlo fuori, ma questo scompare. Purtroppo non ho incanatesimi in grado di bloccare lo spostamento magico, quindi me ne dovrò fare una ragione. Entriamo nel portale e arriviamo finalmente a casa di questa maledetta Meridox. Uccidiamo un paio di diavoli e poi lei appare, inveendo contro di noi. Mossa sbagliata, penso io, perchè prima che potessi fare qualunque cosa Memnoch l’ha già eliminata. Ora ci troviamo in un grosso casino, sono estremamente arrabbiato col mio amico per la sua impulsività, lei si è fatta ammazzare nominando la sua assicurazione sulla vita, una sorta di resurrezione nel caso in cui lei muoia. Decido in primis di inscenare un incidente. Sistemiamo la macchina per fare le stampe, un pò di volantini e poi facciamo cadere il lume in modo tale che l’olio raggiunga il letto (su cui abbiamo poggiato il cadaverino) e che prenda tutto fuoco, dopo di che teletrasporto tutti fuori. Qualcosa è andato storto però, perchè ci troviamo in una villa molto simile alla mia, ma che a tutti gli effetti è di qualcun altro. Avendo appena compiuto atti violenti e incriminanti non mi sembra una buona idea farsi vedere da qualche altro nobile nell’atto di rubare in casa, perciò con l’aiuto di Memnoch, che ha indivituato le trappole di allarme, e di Revius che ci ha teletrasportato fuori, torniamo a casa sani e salvi. Gli altri vanno a dormire. Da quando ho questo medaglione penso che siano troppo superficiali, ci troviamo in un casino nero che va risolto alla svelta e loro riescono anche a dormire tranquilli? Io non dormo più da parecchio, ma credo che in un caso come questo io non ce l’avrei fatta lo stesso. Butto giù dal letto l’avvocato, ormai mio consigliere stretto per quanto riguarda le mie azioni in città, e gli spiego la situazione. Lui da buon conoscitore di tutte le pratiche giuridiche mi dice che la banca possiede i campioni biologici necessari alla resurrezione, e che l’assicurazione li va a ritirare per poi lanciare l’incantesimo. Il premio scade fra 5 giorni, ed è assolutamente necessario che Meridox rimanga morta fino alla fine, perchè uno scandalo del genere non solo mi farebbe affossare nelle posizioni dei partecipanti, ma porterebbe probabilmente alla mia esecuzione pubblica davanti alla cattedrale o nel migliore dei casi a galera fino a quando la maledizione non mi porterà via. Il buon avvocato mi dice che la banca blocca tutte le transizioni nel caso di calamità. Dobbiamo far saltare la banca, non mi sembra un’idea geniale, ma è l’unica possibile. Il numero di cose che possono andare storte comincia a salire, Vecna benedica Teletrasporto, se le cose vanno a finire nel peggiore dei modi spariremo definitivamente, avendo però sprecato gli ultimi due mesi di contatti ed alleanze in città. Arriva quindi Ramirez Dio Rubicon o come diavolo si chiama, il leccaculo di corte, che mi dice che qualcosa ha rapito un nobile e dei poveri disgraziati, e questo qualcosa sta nelle fogne. Nel frattempo Anub’Arak sparisce tornando con una mappa dettagliata delle fogne e della banca, ovviamente opera di Saradim. Abbiamo tutto, ma data la saggezza conferitomi dal medaglione una campanella mi suona nella testa: se noi andiamo pubblicamente a caccia di mostri nelle fogne e la banca esplode a causa di un attacco dalle fogne, qualcuno potrebbe fare qualche collegamento, e magari arrivare a scoprire che abbiamo a che fare con la cosa. Il passo dal capirne il perchè è breve. Se il mio avvocato ci è arrivato non vedo perchè l’avvocato di Meridox non ci possa arrivare. Di conseguenza scappo da Rayanizah e le espongo il problema, lei mi risponde semplicemente “chiamami Memnoch”. Ora, io non voglio dire che non mi fido di lui, ma essendo famoso per essere metà del tempo distratto e l’altra metà avventato ho un pò paura di cosa ne potrebbe venir fuori, tuttavia mi fido, mio malgrado, della demone. Torna dopo un pò Memnoch e mi dice che Revius deve fare tutto da solo con la banca, e che lei in qualità di sacerdotessa del tempio farà delle divinazioni su di lui per darci un alibi. Perfetto.

Ci addentriamo nelle fogne. Sono ben fatte devo dire, crearmi un altro covo qui sotto non sarebbe affatto male. Ammazziamo un pò di strani esseri aracnoformi e Memnoch viene pesantemente debilitato, e ora da punta del gruppo si è ritirato fra Bae e la moglie di Paradophus, mio feticcio e trofeo della sconfitta di un povero imbecille. Avanziamo e uccidiamo senza problemi un povero pazzo chierico. Non mi interessa nemmeno renderlo mio schiavo, totalmente inutile. Troviamo un cristallo, che cambia i poteri delle persone. Mi potrebbe essere utile, perciò lo tengo per me, il resto lo dividiamo. Dopo di che Revius parte con la mappa in mano verso la banca. Sono un pò ansioso del risultato, Revius è una gran mente, ma pecca come quasi tutti nel gruppo di superficialità. Incrocio le dita e nel frattempo curo un pò i danni degli altri con la mia amata energia negativa. Torna Revius svolazzando di fretta. Il colpo è fatto, è ora di tornare a casa. Gli altri come al solito vanno a dormire e io invece vado all’editoriale del giornale per dare la notizia che la minaccia ai cittadini è stata debellata. Il giorno dopo compro il giornale e con molta soddisfazione trovo il titolone “Tentativo di furto alla banca” e come titolo di metà pagina “Ethrick Deadbringer scongiura il pericolo dei mostri” il mio leccaculo di corte Ramon Ranzan quasi eiacula per la felicità del mio colpo. Ormai mi mancano solo due persone da superare: Durlenda ed Eberal. Revius si interessa particolarmente ad Eberal e la va a conoscere. Secondo me si sta innamorando, la sua razionalità sta venendo meno, farò due chiacchere con lui appena ne avrò la possibilità.

Nel frattempo con l’aiuto dello psion creo un potente veleno per truccare la finale Durlenda vs Campione degli elfi a favore di Durlenda. Mando Anub’Arak per fare questo lavoro, che torna soddisfatto. Il giorno dopo vado all’arena nel posto d’onore, spendendo quasi tutti i miei risparmi. Maledetti soldi, ora che entro in politica devo farmi assolutamente un pò di grana perchè voglio saldare i miei debiti con gli altri. Conosco un tipo dell’ambasciata dei nani, ci attacco un pò bottone e poi inizia l’incontro. Appena i combattenti si scaldano un pò il tipo crolla, e Durlenda si volta verso di noi. Io non capisco bene cosa succede, ma alcuni della tribuna si alzano in piedi, il mio buon senso mi dice di alzarmi a mia volta, perciò lo faccio. Grazia, ho appena graziato quel povero disgraziato, pedina del mio gioco che causerà la sconfitta di Durlenda. Detto fatto il giorno successivo sul giornale esce fuori che il combattimento era truccato e che la campionessa, o meglio ex campionessa voleva fare di tutto per vincere. Ottimo, manca solo la ricchissima buona elfa imbecille distributrice di pane. Revius è il più indicato per il lavoro, tuttavia temo che i suoi sentimenti prendano il sopravvento, e soprattutto metto alla prova definitivamente il mio amico di infanzia che si è sempre tenuto lontano dai nostri ideali rimanendo neutrale e agendo solo quando era necessario. E’ ora che lui prenda una decisione. Gli parlo e lo convinco a eliminarla, e lui, intelligente quanto è ma poco recettivo ai piccoli particolari che può cogliere solo un attento osservatore, dimentico del fatto che lei non si farà mai resuscitare perchè crede nella natura, mi chiede di promettergli di resuscitarla quando la competizione sarà finita. Io giuro sul mio onore che ci avrei provato. Lui si camuffa e va verso di lei volando la mattina dopo, le lancia un potente raggio di energia e la uccide.

I miei ostacoli sono stati uno dietro l’altro abbattuti, ormai è tardi, e tutto ciò che era in mio potere fare è stato fatto. Mi convocano per una intervista, e mi chiedono di farla doppia con Memnoch. Per me non ci sono problemi, mi sono sempre divertito a stare con lui, perciò accetto. L’unica domanda degna di nota è stato uno slogan, che mi hanno chiesto di dire, e pensando ai miei progetti futuri e al razzismo di molti nei confronti dei non morti dico: “Nella vita si possono fare migliaia di cose, nella non vita se ne potrebbero fare miliardi” e Memnoch prontamente risponde “Ma molto più noiose” strappando a me e agli intervistatori una risata. Sono d’accordo col fatto che sto sacrificando molto per il mio potere, e ubriacarsi e fare sesso è una delle cose che io non potrei fare, ma compenserà mio fratello, come ha sempre fatto fin da quando eravamo piccoli, quello che mi mancava lo aveva lui, ciò che mancava a lui lo avevo io. Finalmente giunge il giorno delle premiazioni, tutto si svolge nell’arena, scopro di essere quasi al pari con il senatore Ranselm o come diavolo si chiama. Mi rimetterò per la prima volta nella mia vita al caso, perchè più di quello che ho fatto non potevo fare. Alla fine decidono di includere le ambasciate elfiche e naniche in tutto ciò. Faccio un discorso convincente, forse meno del suo, ma le cose vanno bene alla fine, ho vinto. Rayanizah mi dona una serata da vivente, bevo e mi diverto tornando indietro di sei anni, quando bevvi una doppio malto per far colpo su Vemina, quanto tempo è passato e quanto sangue è stato versato da allora, mi chiedo per un attimo cosa stia facendo in questo momento. Il momento dopo un gruppo di lugubri donne mi accerchia, le mie fan. Decido di divertirmi un pò ora che posso, il giorno dopo mi risveglio con un mal di testa che non provavo da anni.

Ora finalmente un pò di pace. La scia di sangue che ci stavamo trascinando addosso diveniva giorno per giorno sempre più pesante. Il mio altare a Vecna è finito, presto comincerò i miei rituali, potere e prestigio non sono mai stati così alti in me. Mi arriva una lettera del partito guerrafondaio, che mi invitano ad un tè. Sono un non morto, non berrò certo tè, ma almeno proverò a fare strada fra quei tipi.

Revius viene da me e mi chiede di resuscitare Eberal. Andiamo al cimitero, eliminiamo le guardie, prendiamo il cadavere e poggio mia mano destra, la Mano della Vita, dove prima batteva il suo cuore. Concentro i miei poteri ma sento che lei non vuole tornare. Glielo dico a Revius che con un pò di tristezza si volta e torna con me a casa. Ora il prossimo obiettivo è un drago. Abbiamo bisogno di soldi, perciò Memnoch va alla gilda degli Avventurieri. Sono quasi le cinque, è ora che mi presenti al mio primo incontro da celebrità, nella mia mente un piano comincia a formarsi, e Thanadross, mio primo consigliere, mi aiuta in questo. Il prossimo obiettivo è scalare la gerarchia fino a quando non avrò abbastanza agganci. Allora sarà il momento di andare dai nani, per rendermeli amici e farmi concedere quella parte di terra dove sorgerà la MIA città con le MIE leggi.

View
Ancora combattimenti tristi, e poi...

E siamo qui, ancora una volta, a uccidere cose. E’ bello poter tornare a spaccare un po’ di cose senza nessuno intorno che ti dica di guardare l’uscita!

Ho passato le ultime giornate a ubriacarmi e cazzeggiare in attesa che le menti del gruppo elaborassero qualche posto dove andare per combinare qualcosa… ho sentito che Anub’Arak ha tentato, inutilmente, di fare un sacco di cose. Mi hanno detto che Revius ha tentato, inutilmente, di essere ammesso all’arena (LOL). Mi hanno detto anche che mio fratello si è messo a ficcare tumori dentro la gente. Ci mancava solo questa. E l’altro lì, Memnoch, va in giro vestito da tettona. Questo gruppo mi sta cominciando a inquietare… basta non morire ancora, è stato orribile.

Insomma, eccoci qui in questa caverna BUIA e non vedo nulla nulla nulla. Dove siamo? [...] AAAGHH MELMA ORRIBILE ti spacco la faccia muori muori muori morta bene altra gente da uccidere TU Ethrick RAAAAAGHHHHH [...] puff puff devo imparare a controllarmi… Vabbè. Proseguiamo.

Cosa sono questi rumori? Millepiedi giganti! Carica!

(squish squish)

Porca troia! Sono fortissimi! Cos-

(splat).

[...]

MORTO! Di nuovo! E’ l’ultima goccia. Ho chiuso.

~Orgoth Deadbringer

View
ODIO

Quel maledetto di mio fratello mi ha rotto stavolta. Il terzo villaggio sembrava più semplice, ma siamo entrati così, tranquillamente, senza prendere nessuna precauzione particolare. Ovviamente, i giganti se la prendono con me no? Tempo pochi secondi e mi si frantuma la testa. Che tristezza morire così, per noncuranza. Poi mio fratello mi rianima, e invece di preoccuparsi di me che fa, mi dice “rialzati che abbiamo da uccidere un drago.” Ma cazzo! Un po’ di tregua, ho bisogno dei miei ritmi! E no, loro devono andare. Ethrick si mette ad animare altri non morti… quanto gli piacciono. Sembra non gli interessi altro nella vita…

Bene, ora siamo pronti ad uccidere il drago. C’è solo da scendere per questo tunnel lunghissimo… e verticale. Come possiamo fare, Ethrick? Devo stare qui a fare la guardia? Ma parli sul serio?

...

Eccoli che tornano, pieni di tesoro. E per me? Nulla? ODIO! Torniamo a casa… speriamo in qualche botta in più…

~Orgoth Deadbringer

View
Ora di fare i conti con una vecchia conoscenza...

Zyrailumoxal.

Sì, sono capace di dirlo senza attorcigliarmi la lingua – non so scrivere, ma so parlare e me la cavo anche bene quando serve. Comunque, lui è il drago che ci ha quasi ammazzati tutti quando siamo andati a fargli visita la prima volta. Era una visita amichevole in fin dei conti, più o meno… fatto sta chemio fratello e Memnoch se la sono legata al dito e non hanno nessuna intenzione di ignorare quel drago lì. Di conseguenza oggi siamo diretti alla sua tana per riprenderci il tempo perduto e probabilmente anche qualche extra sotto forma di pelle di drago di rame. Evviva! Sento già profumo di sangue!

Il posto dovrebbe essere questo, ma mi aspetto di trovare qualche sorpresa… infatti. Tre focolari attorno alla collina dove abita il drago. Alleati, sicuramente. Guardie del corpo. Strano che il drago sia riuscito a ottenere questi rinforzi in così poco tempo… Beh, vediamo di che si tratta. Giganti! Però. Molta carne, molto sangue! Ma siamo in terreno aperto e la cosa mi incute un poco di timore. Che si fa? ... Bene, disaccordo totale. Anub’Arak se ne va da quella parte insieme a Memnoch (che strano vederli andare assieme, sicuro cercheranno di tirarsi qualche scherzo nel tragitto) – mio fratello invece preferisce girare intorno alla collina per andare a controllare l’altro focolare. Boh, seguiamo Ethrick.

Mmm… Ethrick vuole caricare. YEAH! Andiamo! Gli scheletri ci offriranno copertura da eventuali attacchi a distanz- Merda! Questi tirano valanghe di sassate! Porca miseria arriviamogli veloce in mischia o ci bombardano finché siamo morti… Come cavolo faranno Memnoch e Anub’Arak, qui ce la caviamo solo grazie agli scheletri esca e a quelli muro. Ci siamo quasi… ancora poco… uh Memnoch è arrivato ed è bello ammaccato, vorrà qualche cura sicuramente. Come non detto. E’ già lì che lancia nuvolette in giro. Anche Ethrick sta amando le nuvolette oggi devo dire! Il villaggino non si vede più… Eccoli, i giganti, che escono uno ad uno dalle nuvolette e dai tentacoli di mio fratello. Ora arrivo io, vedranno come era bello prima nelle nebbie!

(squish squish)

Aaah, combattere al fianco degli scheletroni è una delizia. Loro sembrano più cattivi esi prendono tutti i colpi per te. Mi piace. Mmm qui i giganti sono finiti, andiamo… di là! Correre correre corr- (sbam) AHI! CHI E’ STATO? GRRRRR (snip)

(lots of squishing)

Oddio, che fatica. Erano una marea sti stronzi. Pure da dietro sono arrivati per tirarmi le sassate! Maledetti. C’è ancora un villaggio, ho una voglia di andare lì ad ucciderli… ma sono stanco. Che vogliamo fare ora? (...) Tutti persi a cercare in giro, sarò mica l’unico che ha bisogno di rifiatare dopo un combttimento così? Guarda Revius… ha urlato come un dannato tutto il combattimento, è ancora rosso come un peperone in faccia per lo sforzo… no. Fanno tutti i pimpanti qui. Sentiamo un po’... Andiamo dal DRAGO? Adesso? Ma… Boh…

E dov’è Anub’Arak?

~Orgoth Deadbringer

View
Chierici impazziti, e sangue. Tanto sangue

Pare che le cose si stiano riscaldando un pochino. C’è questa banda di folli chierici assassini che ci vuole tutti morti o qualcosa del genere. E tutto questo solo perché ogni tanto ci prendiamo qualche piccola libertà con gli altri! Che si vergognino… a che livelli è scesa la gente oggi. Arrivano a negare alle persone anche quelle piccole birbanterie che ravvivano la vita. La nostra, almeno.

In ogni caso, qui abbiamo Ayamul che ci vuole affidare una missione che secondo me non è alla nostra portata. Voglio dire, uccidere l’Alto Sacerdote potrebbe essere un problema. E se questo ci scarica contro le saette divine? Poi in questa città la gente sembra dare molta retta a sto tipo, probabile che sia uno forte e che ci inimichiamo la città così facendo. Mah. Speriamo almeno di vedere tanto sangue!

Poi tra l’altro sta cosa delle continue accuse, non capisco, ne abbiamo fatte di cose ma continuano ad accusarci di cose che non abbiamo fatto. Come quell’assassinio alla casa del nostro alleato, ormai ex alleato. Però non possiamo essere stati noi, il nostro membro più abile a fare una cosa del genere è Anub’Arak e quello è sparito dalla circolazione da qualche giorno… chissà dove sta, avrà litigato con Memnoch di nuovo.

Ora ci dovrebbe essere questa trappola credo, per stanare e provocare questi qui. A occhio sarà una bazzecola, questi stanno fuori di testa! Vabbè, aguzziamo le orecchie… (Bae dà l’allarme) La trappola è scattata! Corriamo!

Memnoch è prigioniero! RARGHHH (squish squish) GRRRrrr bene. Morti. Sangue! Cavolo però erano forti questi, il tipo ha resistito al mio primo attacco…

Zzzzz… già sveglia? Noooo un’altra giornata di shopping/mercanteggiamento con qualche essere vivente inutile che potremmo vendere al chilo a qualche mercato di gente che mangia umani. Le prelibatezze che potremmo vendere! E invece, noia. Qual è la prossima fermata? Comprare un cappello magico? Ecco, appunto. E che cappello ci rifilano? Un berretto da notte con il ponpon! Che gay! Insostenibile…

“Ehi! Eccolo, è lui il barbaro che ha ucciso i nostri compari!” (boom boom)

Chi mi sta… oddio! Sono famoso! La gente mi riconosce per strada! ... Ahia! Stronzi maledetti ora vengo a farvi un male che ve lo ricorderete! (squish squish squish) e fanno 5 in poche ore. Quanti ce n’erano ancora? Vabbè, andiamo a farli a fettine.

“Fermi. Ora subirete la punizione che vi è dovuta.”

Sembra che il kill count aumenterà prima del tramonto. (woooosh) AHIA maledetta cascata di fuoco RAAARGHH (sbam sbam squish splat split) RARGH NEMICI FINITI UCCIDERE ANCORA RARGH (swush sbam) RArghh stanco. Che cavolo è questo drago gigante fatto di ossa? Ah già. Eccolo che arriva a sparare quelle onde nere. Figata che io abbia imparato a curarmici.

“Devo farvi i miei complimenti per aver distrutto tutti i miei alleati. Ma il viaggio finisce qui.”

Ecco, ora QUESTO mi sa di boss. Quello di prima è andato giù in due colpi… resisterà questo a tre? Controlliamo presto mi sa… URCA si è ingrandito! Ah si è rimpicciolito. Vabbè. CARIC-

NON CI VEDO PIUE NON CI SENTO ARGH dove sta quel maledetto se lo piglio (...) ho come la sensazione che cinque gatti neri mi stiano passando davanti anche se continuo a non vedere nulla (...) RARGH SBAM (...) AHHHH che male! Devo essere forte devo essere forte PICCHIARE DI PIU’ (swush swosh swush) (clic) NOOOOO PARALIZZATO DI NUOVOOO giuro se riesco a sbloccarmi te la vedrai bruttissima caro mio maledetto SE TI PRENDO (...) win! E un sacco di sangue e corpicini da tagliuzzare. Ma mio fratello non mi vuole far tagliuzzare la tipa… uffa!

Consoliamoci con una nuova Cintura della forza, e finalmente ho anche abbastanza soldi per rendere la mia ascia magica! Sempre più forte! Un giorno voglio andare all’arena per vincere il titolo di Gladiatore Maximo.

View
Nuove mode

“Abbiamo bisogno di entrate sicure.”

Oggi i miei amici si sono svegliati con l’idea di diventare ricchi in modi leciti. La cosa mi sorprende un po’, visto che da quando giriamo assieme non abbiamo fatto altro che uccidere il prossimo… C’era stato magari qualche accordo con qualcuno ma le cose non sembravano mai funzionare bene, tipo la gente moriva ecc. insomma era meglio farsi i cazzi propri. E invece oggi BAM, giochiamo ai piccoli imprenditori.

Saranno gli effetti della botta di soldi che ci siamo beccati. Oh, ecco la vecchiaccia infame che ci ha mandati dal drago la penultima volta o giù di lì, sentiamo un po’ cosa ne esce.

“Vogliamo una rendita certa in città, Ayamul. Ci siamo stancati di vivere alla giornata.” “Ci sarebbe questo nobile, Illuon Zaxis, che ha sempre casini in città… possiede molte terre a nord sapete… ci potremmo accordare per un lavoretto.”

AHIA… ho paura dei “lavoretti” di Ayamul. In ogni caso, questo sembra un osso duro. Abbiamo da escogitare un modo di convincere il tipo a regalarci tutto quello che ha prima di ucciderlo. E’ il momento di andare dal falsario!

“Sono…1250 per tutto.”

Cristo. Chiamiamoli investimenti… quanti soldi buttati all’aria. Vabbè, vado a farmi un giro e possibilmente anche qualche tipa.

(4 ore dopo)

Ethrick e compagnia di ritorno!

“Tutto fatto, il vecchio ha firmato il suo tetamento a nostro favore.”

COSA? Che cavolo gli avete combinato per costringerlo? Ha fatto tutto Revius, lo ha convinto sul serio? Non ci credo… fosse sempre così non potrei mai combattere perché lui riuscirebbe a convincere tutti a suicidarsi prima. Tristezza…

~Orgoth Deadbringer

View
La gilda dei ladri Githyanki

”... E quindi ci basterà entrare lì dentro e colpire gli halfling. Saranno facili da uccidere visto che li avremo divisi. Poi ce la dovremo vedere con il vampiro e il suo compare, ma ce la faremo sicuramente, siamo preparati.”

Mio fratello Ethrick sembra sicuro di quello che dice. Non che non mi fidi di lui, finora per il momento sono state tutte azzeccate le sue scelte (quasi – quel drago ci ha proprio demolito). Immagino che sarà davvero facile come speriamo, ho voglia di aprire qualche corpicino umano e vedere il sangue che schizza!

...

“Ecco il segnale di Anub’Arak! Entriamo!”

(squish)

Mmm… buon antipasto, però vorrei prede più grosse. Dicono che ci siano questi githyanki più in là, strane creature che vengono da altri piani, tipo l’inferno immagino. Dice mio fratello che sono alti, speriamo che offrano un po’ più resistenza. Ma per adesso pensiamo agli altri halfling… bah.

(squish)

Adesso posso avere un po’ di gente utile da uccidere??? Oh bene, si apre la porta. Eccoli! Due guerrieri della mia taglia finalmente, in carne ed ossa… e armatura! Caaaricaaa… WTF. Perché si attaccano a vicenda? (Sbam sbam) mmm il mio è morto, l’altro sembra essere diventato nostro alleato. Sarà stato lo strizzacervelli lì, Revius. UFFA. Avanti con il vampiro…

Uh, ma questo non è un vampiro, l’ultima volta che ho controllato avevano la carne add- ETHRICK! Si è bloccato! MALEDETTO RRAAAAAAARGHHH (swish swash) (clic) WTF! Mi sono bloccato! LIBERATEMI RARGH GRRRRR quando esco vi UCCIDO tutti ARGHH GRRRRR

...

Fanculo. Tutta sta messinscena e non ho neanche avuto la soddisfazione di dare un colpo decente a sti cosi qui. SE ALMENO QUALCUNO SI DEGNASSE DI SBLOCCARMI INVECE DI STARE A CONTARE IL TESORO ecco ora si arrabbiano. Guarda guarda Anub’Arak che se ne va furioso… che palle. E lui si arrabbia. Almeno ha combattuto, io cosa dovrei dire? GENTEEE SONO ANCORA BLOCCATO QUIIII

~Orgoth Deadbringer

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.